Hokusai e l’arte della manutenzione del naso

“Dall’età di sei anni avevo la mania di disegnare le forme degli oggetti. Verso i cinquant’anni avevo pubblicato un’infinità di disegni, ma tutto ciò che ho prodotto prima dei settant’anni non vale la pena di essere ricordato. È all’età di sessantatre anni che ho capito un po’ la struttura della natura reale, degli animali, delle erbe, degli alberi, degli uccelli, dei pesci e degli insetti…. Di conseguenza a ottant’anni avrò fatto ulteriori progressi, a novanta penetrerò il senso delle cose, a cento sarò giunto decisamente a un grado di stupore, e quando avrò centodieci anni ogni punto e ogni linea sarà in me vivente. Chiedo a coloro che vivranno a lungo come me di controllare se manterrò la parola. Scritto all’età di settantacinque anni, da me, in altri tempi Hokusai, oggi Sakio Rôjin, il vecchio folle del disegno”

Questo è quello che scriveva Hokusai, che di disegno, forse qualcosa capiva…

Ma a me che me frega?

Percepisco questa domanda nella tua mente (poteri paranormali?)

Ti frega molto per un fatto specifico:

Non è tanto il messaggio sul fatto che un artista non debba mai ritenersi arrivato, ma continui SEMPRE a crescere. Voglio dare per scontato che tu questa cosa già la sai, non è così??

C’è un punto in questo scritto del Vecchio Pazzo, che è una sberla a tutti quelli che pensano che basti prendere una matita e copiare le foto per ritenersi artisti…

“È all’età di sessantatre anni che ho capito un po’ la struttura della natura reale, degli animali, delle erbe, degli alberi, degli uccelli, dei pesci e degli insetti”

Sta forse parlando di scopiazzare senza pudore? No! Hokusai parla di CAPIRE LA STRUTTURA DELLA NATURA.

Prendiamo l’esempio di un naso:

Ti basta prendere una foto e copiare il naso come lo vedi?

mmm…

Triste! Non credo che tu voglia essere una fotocopiatrice, e poi…se volessi modificarlo? Se volessi inventare un naso di sana pianta? Trasformarlo nel naso di uno gnomo?

C’è un momento in cui devi iniziare a comprendere le forme che hai di fronte!

Per questo nel mio corso dedico un enormità di lezioni allo scoprire le forme tridimensionali della testa e del corpo umano! E’ lo studio che per me ha fatto la differenza (certo devi saper anche riprodurre quello che vedi, ci mancherebbe, ma non basta)

E’ quello che può dare vita alle tue opere e renderle solide, pronte a schizzare fuori dal foglio!

Oppure continua a fare la fotocopiatrice…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

www.disegnaredamaestro utilizza i cookies per offrirti un’esperienza di navigazione migliore. Usando il nostro servizio accetti l’impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy. Se vuoi maggiori informazioni, consulta la Cookie Policy